Opere di Elvezia Allari e Giusto Pilan
Presentazione a cura di Giovanna Grossato
Testo critico di Francois Bruzzo

Inaugurazione sabato 19 Settembre 2020 ore 18:00

Fino al 10 Ottobre 2020

In occasione del Festival del Pane che si svolge a Marano Vicentino, Spazio Rizzato, il progetto culturale di Ottica Rizzato, presenta “Pan Stampà”, operazione artistica a quattro mani di Elvezia Allari e Giusto Pilan: un intervento di incisione con torchio calcografico realizzato sul pane per mezzo di sagome di ferro ritagliate e incise. Le “tirature” così ottenute, originali e numerate, sono state poi messe sottovuoto per proteggerne la conservazione.
Francois Bruzzo scrive: se il pane è considerato da tutti i popoli come un bene primario, l’operazione/ provocazione proposta da Elvezia Allari e Giusto Pilan suscita alcune domande fondamentali sull’associazione fra la sacralità del pane e la plastica – detestabile per la sua dannosità epocale nei confronti dell’ambiente, anch’essa figlia dell’ingegno umano, ma deprecabile e velenosa. Però, dei due, proprio la plastica, perché più longeva nella sua lotta contro il deperimento imposto dal tempo che scorre e tutto cambia, viene messa al servizio del sacro pane per preservarlo e farlo resistere al suo naturale deterioramento. Caino aiuta Abele? Lo protegge dall’infida sfida del tempo e dalle sue aggressioni fatte di aria, acqua, insetti…, custodendolo sottovuoto e così espropriandolo dei danni del tempo ovvero della vita? Non ci sarebbe nulla di nuovo rispetto all’attuale industria della conservazione alimentare se, a questo punto, non subentrasse l’arte per fare di questo connubio un processo inverso, una nuova alleanza, imprimendo il suo sigillo e donando in questo modo ad Abele nuova vita, attraverso le procedure e la tecnica della stampa. Il pane diventa allora cibo per gli occhi, pasto per lo sguardo dei posteri nell’inusuale bacheca portatile ed ermetica in cui i due artisti hanno trasformato un banale sacchetto di plastica. Così, dirottati dal loro usuale e pure fondamentale consumo, i medaglioni di pane vengono indirizzati verso una dimensione meramente artistica dove regna un’altra dinamica temporale, non più come aggressione ed azione deteriorante, ma come arricchimento, sedimentazione e infittimento di significati in un banchetto imbandito per soddisfare chi ha fame di senso e responsabilizzare la nostra relazione con l’ambiente.

INFORMAZIONI

La mostra è accessibile dall’ingresso principale di Ottica Rizzato in Piazza Silva, 65 – Marano (Vicenza) ed è visitabile autonomamente durante gli orari di apertura del negozio. 

INGRESSO CON MASCHERINA

inaugurazione_ sabato 19 settembre 2020, ore 18.00 (I posti sono limitati, perciò si prega di prenotare l’ingresso al 3465235661
date_ dal 19 settembre al 10 ottobre 2020
ingresso_ gratuito 
orari_ 9.00 – 12.00 / 16.00 – 19.00, da martedì a sabato 
chiusura_ domenica e lunedì

ACCEDI ALLA CARTELLA STAMPA

info_0445 623323 / spaziorizzato@gmail.com

Con il patrocinio di PANIS MARANO e del Comune di Marano Vicentino – www.comune.marano.vi.it 

Risultati immagini per logo comune di marano vicentino